Ringraziamenti di don GG agli Animatori…

Non sono bravo come voi nello stare coi bambini piccoli e coi ragazzi delle medie…

Non saprei da dove iniziare nel mettere giù uno spettacolo…

Non ho più 15-20 anni, ma più del doppio…

E soprattutto non so come ringraziarvi!!! Per quello che fate per i Bambini e l’Oratorio e per quando mi sopportate quando vi rimprovero perché non fate abbastanza per i Bambini e l’Oratorio…

Ringrazio allora:

Alessandro Garlanda, perché sotto la maglietta da Animatore quest’anno c’era un Animatore…

Alessandro Lometti, perché è sempre affidabile e dove lo metti sta…

Alessio La Placa, perché trasmette allegria…

Alice Rota, perché ha accettato e vinto la sfida…

Andrea Isopo, perché ha riso e ballato più quest’anno da Animatore che gli altri anni…

Andrea Giacomino, perché fa bene tutte le cose…

Arianna Flori, perché è generosa e parla sempre bene di tutto e tutti…

Arianna Dishani, perché vuole bene ai bimbi e si è impegnata nelle scenografie…

Carlo Cornalino, perché vuole bene al nostro Oratorio ed ai nostri bambini e non si arrende mai…

Carlo Regis, perché prende molto sul serio l’allegria…

Chiara Cantoni, perché non so dove abbia trovato le energie per condurre così bene i Giallidiprima ed averli anche educati un po’ pur avendo un punto di partenza un poco svantaggiato…

Chiara Antonini, perché ha dato il massimo non lamentandosi mai…

Cristian Curcio, perché mi ha aspettato quattro volte in due giorni quando gli dicevo di ripassare per chiedermi di fare l’Animatore e poi l’ha fatto sempre con grande allegria…

Elisabeth Mantovan, perché è allegra amica di tutti e per questo non ha paura di niente…

Enrico Tiozzo, perché gli interessava più il Grest della maturità, che ha brillantemente superato…

Federico Perrone, perché è un po’ lo zio dell’Oratorio e vuole bene a tutti, soprattutto ai più disperati…

Federico Lora Moretto, perché ha dato il meglio del meglio al Grest ed in Famiglia e noi siamo con lui in questo momento…

Filippo Ghelma, perché con allegria è stato un buon fratello maggiore per i suoi bimbi…

Francesca Memore, perché è stata molto preziosa sempre, avendo anche accettato due o tre cambi d’équipe ed adattandosi sempre…

Francesco Faggian, perché fa bene ogni cosa gli si affidi e non si scompone mai…

Françoise Eyebiyi-oni, perché ha le spalle larghe e porta il sole ovunque vada, anche se dentro ha qualche nuvola…

Gaia Indelicato, perché ha badato benissimo non ad un’équipe, ma ad una mega-équipe ed ha saputo tenere testa non ad un coordinatore, ma a due…

Gaudenzio Pagano, perché è segue sempre gli esempi positivi degli altri Animatori e mai quelli negativi…

Giacomo Soster, perché balla con un ginocchio rotto, gioca a calcio con un ginocchio rotto, e si trascura per i bambini e questa è la cosa più bella anche se lui è brutto…

Giona Zanirato, perché fa sempre più di quel che può e lo fa sempre meglio di quel che mi aspetto!!!

Giorgia Pellegrini, perché è un’ottima Animatrice e fa bene qualsiasi lavoro…

Giorgia Raccomandato, perché ha fatto un buon lavoro in équipe di esperienza ed armonia…

Giorgio Buscema, perché ha guardato sempre al positivo…

Giulia Cucciola, perché è bella e brava e non si preoccupa più quando la guardo male per finta…

Giulia Delgrosso, perché c’è sempre da fidarsi di lei…

Giulia Piana, perché è un mito per le sue bambine, che non sono tra le più facili da tenere…

Giulio Ragozzi, perché con poche parole fa molte cose e trasmette molto affetto in équipe…

Gloria Raccomandato, perché è matta come un cavallo e questa è la migliore caratteristica per un’Animatrice …

Jacopo Barlassina, perché non si tira mai indietro quando c’è da collaborare…

Lara Bastianelli, perché non è stata un secondo senza avere vicino uno dei nostri bambini, sia nei tempi che negli intervalli…

Laura Moscotto, perché è molto matura e maturata…

Leonardo Caula, perché mette tanto impegno nel meritare fiducia e quindi sempre l’ottiene…

Lorenzo Belgrano, perché ha fatto tutti i lavori possibili ed immaginabili per tenere in piedi e rendere più bello il nostro Oratorio, che ha 48 anni (per chi non lo sa…)

Lorenzo Mandia, perché ci sa fare coi suoi Animati e gli passa subito l’arrabbiatura quando lo asfalto di parole…

Lorenzo Scrosati, perché passa più tempo in Oratorio che a casa sua e sa sempre sdrammatizzare con una battuta…

Lorenzo Zilio, perché si è dato da fare senza trattenersi e legando molto con la sua bella équipe e si è quindi meritato di diventarne vice-coordinatore…

Loris Terrafino, perché tiene tutti aggiornati con lo Yeah e perché può indossare finalmente una maglietta rossa senza dare troppo nell’occhio…

Luca Rinotti, perché per l’Oratorio si butterebbe nel fuoco, taglia l’erba, imbianca, fa il fondale anche se non gli piace, salda, fascetta, gioca a baseball coi pipistrelli, tassella, ripara, il tutto sempre con grande ignoranza… Grazie Luca!!!

Lucrezia Gianina, perché non sta mai con le mani in mano ed ha legato coi più grandi…

Ludovico Casaccia, perché sa solo lui – ma un po’anche noi… – cosa gli costa venire in Oratorio e ci semina tanta serenità, che poi raccoglie in abbondanza. E mi ha commosso quando mi ha dedicato la salita alla Res con Zilio il martedì mattina della quinta settimana… Grazie Ludo!!!

Maria Dolores Valdez, perché è sottile ma forte come un filo d’acciaio…

Marco Novarina, perché è spesso tornato in Oratorio, ma questa volta l’ha fatto alla grande, che più grande non si sarebbe potuto immaginare, né desiderare…

Marco Tosseri, perché col sorriso e l’educazione ha trasmesso ai bimbi, ai ragazzi ed agli Animatori più di tutte le mie prediche di quindici anni messe insieme…

Margherita Zanino, perché ha scelto la bella storia del nostro Oratorio…

Margot Rosati, perché è semplice ed è semplicemente un passo avanti-ah

Mario Scrosati, perché Mario risolve, gli affiderei Oratorio, Cinema e Pizzeria chiavi in mano ed è il miglior vice che si possa immaginare…

Marta Andreone, perché con intelligenza capisce cosa c’è da fare e lo fa…

Martina Costa, perché sembra uscita dal più felice dei cartoni animati e per i bambini è il top…

Martina Degaudenzi, perché è forte, intelligente e generosa e ripara i motorini con un tovagliolo della pizzeria…

Martina Zaninetti, perché quest’anno non si è slogata nessun’articolazione e quando poteva dare 100 ha dato 1.000…

Matilde Rizzi, perché anche quando non è in Oratorio ci pensa e scrive per noi gli articoli sullo Yeah…

Matteo Malvestito, perché soffre tanto quando l’Oratorio soffre, vola alto quando l’Oratorio vola, suda litri quando in Oratorio si suda e grida più delle casse quando l’Oratorio c’è musica (cioè sempre)

Matteo Buscema, perché non si sa perché…

Matteo Desimone, perché non sempre può esserci, ma coi messaggi avvisa sempre però che gli spiace e noi siamo lieti dei suoi risultati nel nuoto…

Matteo Spitaleri, perché è tornato ed ha accettato una nuova équipe in cui è stato prezioso…

Mattia Caula, perché non si arrabbia mai, parla poco, ama molto (ama pitturare, riparare, tassellare, fare spese, progettare, guidare, cucinare e mangiare… a volte fa quel che intuisce che io desidero, ed altre volte fa quel che non gli piace e lo fa solo perché lo dico io…) grazie Caula!!!

Mattia Degaudenzi, perché non cammina: corre; non aiuta: si trascura per tutti gli altri; non cade mai: entra in scivolata ovunque; non si abbronza sul collo: sono i coppini che si lascia fare; non si benda mai: un giro di carta igienica e scotch trasparente per lui sono un’ingessatura; ride sempre e l’ultimo giovedì piange come un disperato per i suoi bimbi…

Mattia Valle, perché è l’entusiasmo fatto persona…

Michael Colombo, perché vede lontano e mi dice le cose come stanno; riunisce e pensa ai suoi Animati anche lungo l’anno e vuole loro un infinito bene (motivo per cui ha un grande senso critico)

Micol Sacchi, perché ha sempre portato la sua maturità nel gruppo Animatori e quest’anno l’ha superata a pieni voti dedicandola ai suoi bambini: non più di qualche mezz’ora dopo l’orale era qui ansiosa a chiedermi: ‘dove sono: non vedo l’ora di salutarli…’

Miriana Schepis, perché si è lanciata da Cervarolo senza paracadute su Varallo ed è stato il suo per noi un bellissimo volo insieme…

Piero Borda, perché venendo da lontano ha portato quel che ci mancava…

Riccardo Foglia, perché come il vino migliora di anno in anno e come capo paninaro è la precisione fatta persona…

Riccardo Rigo, perché fotografa, racconta e canta ex abundantia cordis…

Roberta Robbi Lanfranchini, perché è dolce ed ama quel che ama Mario e per l’Oratorio ha fatto in due anni tutto quel che nessuno mai ha fatto: Grest, Grest Invernale, cene di Catechismo, camposcuola al mare, Veglia delle Palme a Varallo ed a Boca, Pellegrinaggio Millestrade, banco di beneficienza, posteggi per l’Alpàa, Pellegrinaggio a Lourdes, Cinema ogni martedì dell’anno ed anche Domenica qualche volta, fondale, pizzeria, traslochi… ps: ed abita a Bornate…

Sarah Andreone, perché non ha mai smesso di sorridere accudendo con infinito affetto i suoi bimbi, che gliene hanno restituito a valanghe…

Silvia Indelicato, perché è il coraggio dell’ottimismo in persona…

Simone Patrioli, perché è così intelligente ed educato che ogni cosa che fa la fa sembrare facile e quindi fa venire voglia ai più piccoli di farla con lui…

Simone Raffa, perché ha dimostrato chi è e quanto vale; perché non si scoraggia mai ed ogni volta subito riparte; e poi perché per noi è un mito…

Tommaso Belgrano, perché ha giocato, ma ha anche molto fatto giocare; ha parlato, ma ha anche ascoltato don GG…

Tommaso Lometti, perché quando lo ringrazio risponde ‘siamo qui a servizio’ e quando gli faccio un complimento dice ‘è stato mio fratello a farlo’ e questo è anche per me un grande insegnamento…

Viola Cantoni, perché a testa bassa e grande umiltà arriva dove i sedicenti forzuti rinunciano prima di partire; e poi perché è la zia purple più simpatica che ci sia…

La Madonna Incoronata, perché ha aiutato tutti a fare del proprio meglio, e forse anche a me…

ICM

Annunci

Gita coi Chierichetti:

Sabato 06 Luglio un primo gruppo di 9 Chierichetti di Varallo e Crevola sono saliti a Solivo di Palancato con don GG per una giornata premio di fine anno. Sabato prossimo sarà il turno di altri 9, dato che i posti sul Solivo Express sono 10…Una visita ed una preghiera alla Madonna del Sasso, torneo di bocce, calcetto, gioco della rana… un ricchissimo pranzo preparato dalle allegrissime Sorelle della Carità… un momento di formazione sull’Eucaristia nella Cappella delle Suore…‘Noi Chierichetti siamo un gruppo divertente…’ ha concluso Luca sul trenino alla discesa. È proprio così!!!CordialmenteIS

Anche gli animatori maturano:

Il Grest è ormai giunto alla quarta settimana e si avvia al termine: il tanto atteso spettacolo è ormai concluso, le magliette si riempiono di firme, i telefoni di fotografie, i banchi di scuola sembrano già un ricordo lontano… Ma l’estate è appena iniziata per noi maturandi (ormai maturati!), che per l’intero mese di giugno siamo dovuti rimanere a casa, con lo sguardo sui libri ma la mente già in oratoro, ai “nostri ragazzi”! Gli esami sono ora conclusi e possiamo finalmente vivere anche noi il nostro (breve ma intenso) Grest, liberi dalle preoccupazioni, dai compiti e dallo studio. Dopo due prove scritte e l’orale abbiamo davanti un’intera estate da vivere in compagnia, all’oratorio e con gli amici… poi inizierà una nuova avventura!

Micol Sacchi

Da parte della redazione dello Yeah giungano vivissime lodi a Micol Sacchi per i brillantissimi risultati ottenuti agli esami di maturità. Siamo molto orgogliosi di lei!!!

DON ALESSANDRO GHIDONI: DA ANIMATORE A PRETE

DON ALESSANDRO GHIDONI: DA ANIMATORE A PRETECiao a tutti voi che state leggendo lo YEAH!! Pensando ormai a un po’ di anni fa quando ero un bambinetto, non si contano nella mia mente i momenti di gioco in oratorio quando facevo parte del gruppo Scout di Varallo come lupetto… le uscite, i giochi al fiume, le bravate nella sede al primo piano…
Oratorio per quelli della mia età non è stato solo questo… anzi! Penso a tutti i compagni di catechismo con cui abbiamo condiviso anni bellissimi: i ritiri, la preghiera in cappella ogni settimana, le feste in sala giochi. Nei nostri anni è stato don Giampaolo il sacerdote che ci ha sempre accompagnato!!! Crescendo, negli anni delle superiori, come non ricordare le riunioni fiume a fine giornata di Grest, quando magari ci spiegava scherzosamente ma con una punta di arrabbiatura come strizzare il ‘mocio-vileda’ per non allagare tutto… le sudate su al Muntisel o al parco del comune quando si giocava a nascondino perché forse non avevamo preparato altro! Oratorio per noi è stato anche questo! Ecco perché qualche ricordo un po’ inutile ci aiuta a ricordare come il tempo speso insieme alla fine ha acquisito un senso, specialmente se come me, ormai da sacerdote, ci ripenso… a volte con un pizzico di nostalgia!
Buon cammino a tutti! Vi aspetto sul lago!
Don AlessandroDa parte nostra auguriamo a don Alessandro un fecondo ministero sacerdotale a Cannobio, dove il Vescovo lo ha destinato e lo ringraziamo per aver insieme a molti altri contribuito a far crescere il nostro Oratorio!
Ad altiora semper, caro don Ale!!!

Il Fiore all’Incoronata

In una splendida giornata di sole i bimbi ed i ragazzi del Grest, i piccoli delle scuole dell’infanzia parrocchiale e comunale con le loro maestre, tante mamme coi loro bambini nella carrozzella hanno tradizionalmente offerto il loro Fiore alla Madonna Incoronata solennemente esposta in Collegiata.

Punto di partenza della Processione non è stata come di consueto la chiesa della Madonna delle Grazie, poiché le scuole sono già terminate, bensì l’Oratorio, dove tutti ci si è ritrovati alle 10.30. Canti e preghiere, fiori e campane hanno animato il variopinto e solenne corteo tra le vie di Varallo.

Per gli iscritti al Grest c’è poi stato un lauto pranzo preparato ed offerto dai Dughi, che ringraziamo di cuore.

Una tradizione del passato carica di buoni auspici per il futuro della nostra amata città!

Cordialmente

Cordialmente

Don GG

USCITA DEL GRUPPO CATECHISTI PARROCCHIALE

Giovedì 30 Maggio il Gruppo parrocchiale dei nostri amati Catechisti e Catechiste ha detto il suo sì per l’ennesima volta!!! Questa volta non ad un’impegnativa proposta di Don GG, ma ad uno speciale invito a pranzo all’alpe Lincé da parte di Manuela, la Priora di San Gaudenzio.
Dopo la visita alle splendide stalle (abbiamo assistito anche al parto in diretta di un tenerissimo capretto!!!), al piccolo caseificio e dopo aver goduto dell’incantevole panorama per i Catechisti e le Catechiste è arrivata l’ora del pranzo, seguito dalla verifica dell’anno catechistico appena concluso, con anche alcune valutazioni per il prossimo.
La Parrocchia coglie l’occasione per ringraziare il tenace Gruppo dei Catechisti e delle Catechiste per la passione e l’impegno nel trasmettere la Fede alle nuove generazioni.
A tutti quanti, bimbi e ragazzi del Catechismo, ai loro Genitori e Catechisti auguriamo un sereno periodo estivo, ricordando quel che don Bosco diceva: ‘Dalla scuola si va in vacanza, ma dalla Messa della Domenica no…’.
Cordialmente
IS

Preparativi al Grest Estivo 2019

Sono febbrilmente iniziati come al solito i lavori degli Animatori in preparazione al Grest Estivo 2019 ‘Bella Storia’.
Sono aperte le iscrizioni WA e via email, mentre la segreteria sarà aperta nei pomeriggi dei prossimi giorni 5-6-7 Giugno dalle 15.00 alle 18.00 per le iscrizioni cartacee. C’è sempre la possibilità di iscriversi direttamente il primo giorno, magari dovendo fare un poco di coda in più…
Quest’anno ci sarà qualche piccola novità, come l’inizio, che quest’anno sarà eccezionalmente martedì, dato che lunedì 10 festeggeremo la Madonna Incoronata, oppure relativamente alle gite… ma il divertimento e l’affetto degli Animatori sarà lo stesso!!!
Cordialmente
Don GG

Uscita di fine Catechismo – 5a elementare

Sabato 4 Maggio i bimbi di 5a elementare coi loro Catechisti, Catechiste ed Animatori hanno vissuto la loro uscita di fine anno sul Lago Maggiore.
Dapprimac’è stata la visita al Santuario della Santa Pietà di Cannobio con la spiegazione storica di don Bruno Medina e la benedizione con la Reliquia; poi lo spostamento a Ghiffa per un paio di altri incontri speciali di vocazioni varallesi: don Alessandro Ghidoni al Sacro Monte della Trinità e suor Maria Gabriella (al secolo Norma Cosotti) nel Monastero Benedettino dell’Adorazione perpetua.
Infine un gelato sul lungolago di Pallanza ha coronato la bella giornata di Catechismo esperienziale fuori porta.

Don GG

DALL’ORATORIO AL CARNEVALE: COME LO SPIRITO DI SERVIZIO MI HA ACCOMPAGNATO E AIUTATO A DIVENTARE UN CITTADINO DEL MONDO

Sono orgogliosamente cresciuto all’oratorio di Varallo. Momenti meravigliosi che ancora oggi, diventato adulto, talvolta rivivo nella mente, e non riesco a non provare un pizzico di nostalgia quando vedo i ragazzi fuori da Sottoriva!
Questi anni meravigliosi mi hanno lasciato dentro qualcosa di speciale, che ho cercato di portare con me nella vita di tutti i giorni. In particolare, c’è un concetto che ho sempre amato molto, e che non mancava mai durante la famosa ‘scuola animatori’ in preparazione al Grest: è il concetto di ‘spirito di servizio’. Da adolescenti, il ‘servizio’ era inteso come la motivazione a rimanere in oratorio, diventare animatori, dedicarsi ai bambini e aiutarli nei giochi e nelle attività di intrattenimento. Una motivazione piuttosto semplice per quell’età, aiutata anche da un contesto decisamente convincente: divertimento, leggerezza, voglia di socializzare e stare insieme per condividere momenti spensierati e felici. Ma proprio quello stesso spirito, come un tarlo che continua a lavorare nel legno, rimane e continua a procedere mentre la vita corre verso la maturità e la vita adulta. Con quello stesso spirito mi sono avvicinato al Comitato Carnevale (da oltre 10 anni) e ad altre associazioni come la Pro Loco Varallo.
Un’idea di servizio che quindi si trasforma nel tempo, ma rimane concettualmente la stessa: così come all’oratorio, anche facendo Carnevale non cambiano nella sostanza la dedizione al prossimo, la volontà e la scelta di donare qualcosa di noi agli altri perché questo li possa fare sentire meglio. E la grande opportunità che mi è stata data di interpretare Marcantonio (la maschera principale del nostro Carnevale varallino), non mi ha fatto perdere di vista quei concetti imparati da ragazzo: stare vicino a chi è più fragile, come gli anziani e i disabili, con un sorriso, una stretta di mano, un po’ di attenzione in un mondo dove c’è sempre più individualismo; dedicarsi con gioia ai bambini e alle loro esigenze, sicuri di poter rappresentare per loro qualcosa di speciale che rimarrà scolpito nei loro ricordi d’infanzia. Questo spirito di servizio, l’ho rivisto anche in altri ragazzi che con me hanno interpretato il Gruppo mascherato. E non potevo che ritrovarlo in chi ha avuto la mia stessa formazione, aderendo con entusiasmo agli insegnamenti ricevuti tra le mura dell’oratorio. Christian Zanirato, conosciuto da tutti come ‘Kiki’, interprete azzeccatissimo del ruolo di ‘capo delle guardie’, credo che abbia incarnato perfettamente tutti i valori del Carnevale, che non sono poi così diversi da quelli dell’oratorio. In ogni occasione ha dimostrato di sapere rimanere vicino ai più emarginati della società, nelle varie occasioni pubbliche in cui il Carnevale incontra la cittadinanza e le varie istituzioni del territorio, dalle scuole alle case di riposo ai centri disabili. Kiki ha saputo leggere nelle esigenze delle persone, interpretando in modo esemplare quella sensibilità appresa all’oratorio e mettendo in pratica i migliori princìpi cristiani.
L’augurio più bello è che i ragazzi dell’oratorio, crescendo, possano proseguire nell’esempio di Kiki e di molti altri ragazzi che in questi anni si sono avvicinati al Carnevale e ad altre associazioni varalline, portando con gioia la loro esperienza anche nei contesti esterni all’oratorio, e mettendo quindi in pratica quello spirito di servizio in tutte le situazioni dove si troveranno durante il meraviglioso percorso che li porterà alla vita adulta e a diventare dei veri ‘cittadini del mondo’.

Simone Mancini
Marcantonio 2019

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora